Nel 2013 Apple sembrava destinata a perdere la supremazia e l’etichetta d’elite del mercato tecnologico sulla scia della mancanza delle geniali idee e strategie del suo fondatore Steve Jobs, scomparso nell’ottobre 2011, e della spietata concorrenza di Samsung. Invece Apple è riuscita a reinventarsi e mantenersi sempre ai vertici del mondo tech con un’offerta sempre maggiore di prodotti in tutte le nicchie di mercato. Per fronteggiare le scelte di Samsung i vertici del gruppo della mela morsicata hanno scelto, infatti, di espandere i propri prodotti aumentando la propria offerta di smartphone e tablet con l’introduzione e il lancio dell’iPad mini e dell’iPhone 6 plus (nella foto).

CONTI TRIMESTRALI DA RECORD

Recentemente il gigante di Cupertino ha pubblicato numeri trimestrali da record. Il quarto trimestre dell’esercizio fiscale ha registrato un profitto netto pari a 8,5 miliardi di dollari, o 1,42 dollari per azione, in crescita rispetto ai 7,5 miliardi di dollari dello stesso periodo del 2013. Il giro d’affari è salito a 42,1 miliardi di dollari contro i 37,5 miliardi di dollari del 2013. Le cifre sono risultate ben migliori delle attese del consensus grazie alle marcate vendite di iPhone (miglior debutto di sempre del nuovo device).

MASSIMI STORICI A WALL STREET

A Wall Street Apple ha segnato nuovi record storici, superando il limite di 105 dollari e puntando i target ambiziosi situati a 110 e 120 dollari per azione. Crediamo che la prossima sfida di Apple sarà il lancio dell’iWatch che dovrebbe avvenire nel primo semestre 2015. Confermiamo la nostra visione molto positiva sul titolo. Riteniamo che i concorrenti di Apple dovranno trovare nuove soluzioni per battere il colosso californiano.

Per maggiori informazioni: https://www.ig.com/it/

photo credit: download.net.pl – mobile via photopin cc