Quali sono i titoli del lusso che possono far guadagnare in Borsa nei prossimi mesi? Due settimane fa il gruppo LVMH, il più grande gruppo del settore al mondo, ha diffuso i dati del primo trimestre 2014. Rene Weber, analista della banca svizzera Vontobel, li ha esaminati come un indicatore dei vari segmenti del mercato dei beni di lusso. In particolare ha visto l’andamento positivo di orologi & gioielli (+5 %, in lieve accelerazione rispetto al +4% del primo trimestre 2013) e la forte crescita del turismo di consumo di fascia alta .

Weber ha interpretato le cifre di LVMH come una conferma delle buone prospettive per il settore dell’orologeria svizzera (nella foto un Cartier Pasha Chrono) e dei viaggi per acquisti di lusso e ha quindi confermato il giudizio buy (acquistare) per tre società svizzere:  Swatch Group , Richemont (tra i marchi principali Cartier, Vacheron  Constantin, Jaeger Le Coultre, Piaget, IWC, Baume & Mercier) e Dufry (duty free shop).

BUONI POTENZIALI DI RIALZO

In particolare per Weber il titolo Swatch Group potrebbe arrivare a 680 franchi svizzeri per azione, il 21% in più di quanto quota attualmente sul listino di Zurigo. Richemont ha un prezzo obiettivo a 12 mesi di 110 franchi svizzeri, cioè il 24% al di sopra delle attuali quotazioni di Borsa. Infine Dufry, società che gestisce negozi duty-free in paesi come la Tunisia, Italia, Messico, Francia, Russia, Emirati Arabi Uniti, Singapore, i Caraibi e gli Stati Uniti, è accreditata di un target price di 170 franchi svizzeri per azione: il 16% in più del suo attuale prezzo di Borsa.

photo credit: Yohei Yamashita via photopin cc