E’ la strada obbligata in un’Italia che era spendacciona e che ora si ritrova a fare i conti con i centesimi. Per questo motivo ogni settimana consiglieremo sette modi per spendere meno, alcuni assolutamente originali e altri forse già praticati dai più risparmiosi.

1) Frutta e verdura: coglietela dai produttori 

“Chilometro zero”, “ortofrutta direttamente dal contadino” e varie altre denominazioni: si diffondono in tutta Italia le offerte di piccole e medie aziende agricole che propongono non solo la vendita ma anche la raccolta di prodotti agricoli direttamente da parte del cliente. I casi più significativi e noti riguardano la frutta di prestigio, quali mirtilli e fragole, ma ormai il fenomeno si generalizza a tutte le più comuni tipologie di ortaggi e frutti facili da cogliere. I vantaggi, dal punto di vista dei prezzi, sono spesso rilevanti, poiché si riducono i costi di gestione del produttore. Come e dove trovare le aziende che operano così? Per esempio attraverso Facebook, accedendo alla pagina Mercato del contadino. Inoltre chiedendo agli stessi produttori presenti ai mercati di zona o a quelli tipici dei molti eventi organizzati per promuovere il settore.

2) La manutenzione dell’auto fatela con i coupon

Costa troppo: l’automobile è spesso la seconda componente che incide sulla gestione di una famiglia media, dopo l’abitazione. Per ridurre l’impattodella  di una vettura – soprattutto se di una certa età – un ottimo modo è di acquistare dei tagliandi offerti sulla base di gruppi di acquisto. Sono vari e si trovano facilmente in Internet, compiendo una specifica ricerca. Vengono proposti a prezzi inferiori a 100 euro e consentono sostituzioni filtro e olio, controlli e diagnosi elettronica. Sono utilizzabili entro una precisa data e richiedono una prenotazione obbligatoria presso l’officina collegata al servizio. Possono essere previste condizioni particolari, in funzione della tipologia di automobile.

3) Utilizzate i comparatori di prezzi 

I comparatori si stanno diffondendo su Internet e consentono di reperire i migliori prezzi per prodotti di ogni tipo. Un selettore a tendina consente generalmente di accedere alla categoria che interessa e di indicare cosa si vuole. Si trovano sia i prodotti completi (a caso, una lavatrice) sia componenti e accessori utili per riparazioni. E’ così possibile capire per esempio se la maniglia di un frigo, proposta dal tecnico cui si ricorre, viene fatturata alle condizioni migliori o con ricarichi eccessivi. In quest’ultimo caso il cliente ha uno strumento per contestare il prezzo, con riferimenti precisi anche sui fornitori che vendono il prodotto. Le potenzialità dei comparatori sono eccellenti. Basta utilizzarli nel modo giusto.

4) Postafree: e qualcosa si economizza

Mentre si diffondono le tecniche – in realtà illecite – per inviare lettere e cartoline in giro per il mondo a prezzi risibili (non le citiamo perché scorrette), un modo assolutamente regolare per risparmiare sulla spedizione di documenti e piccoli oggetti, fino al peso di due chili, è di utilizzare Postafree, servizio di Poste Italiane che prevede un formato di busta e due di scatole, prepagati e preaffrancati, acquistabili sia direttamente da casa sia presso gli uffici postali abilitati, con successivo ritiro a domicilio nelle zone coperte dal servizio e la cosiddetta spedizione a firma, mediante tracciabilità. I prezzi sono molto competitivi sono previste anche delle promozioni. Per informarsi basta accadere al sito Internet di Poste Italiane.

5) Videogiochi: quelli vecchi sono gratis

Inutile acquistare gli ultimissimi videogiochi, pubblicizzati da siti e riviste specializzate. Meglio accontentarsi di quelli ormai usciti di produzione ma reperibili gratuitamente su Internet. Un indirizzo a caso?  http://www.1980-games.com/us/” http://www.1980-games.com/us/: permette di giocare in linea sui grandi classici del settore.

6) La casa è possibile, ma prefabbricata e in legno

Non è certo la soluzione per chi vive in città, ma si adatta assai bene ai milioni di italiani residenti in piccoli centri urbani o addirittura in aree isolate di campagna, collina e montagna. L’esperienza estera dimostra che la casa prefabbricata ha grandi potenzialità di svilupparsi anche in Italia, purché costruita secondo precisi schemi tecnici. Ed ecco che ora avanza l’alternativa delle villette in legno, a basso consumo energetico e alta protezione termica. Con costi molto più concorrenziali rispetto a una casa tradizionale e tempi di costruzione ridotti, questa soluzione deve essere presa in considerazione per i molti vantaggi che comporta, sebbene spesso i profani lo ignorino. Il sogno di una casa torna così alla portata anche di portafogli sgonfi.

7) I giocattoli dei bambini? Affittateli!

Sia ne abbiate pochi sia ne abbiate tanti, la soluzione dell’affittare i giocattoli dei bambini consente di ammortizzarne il costo. Nel primo caso sarete voi a cercarli per i vostri figli, in occasione per esempio di una festa di famiglia; nel secondo caso sarete voi a offrirli a chi non vuole spendere troppo per oggetti che poi finiscono, dopo poco tempo, in qualche soffitta o cantina. Qualunque sia la situazione il modo migliore per attivare il sistema dell’affitto è di far girare la voce fra amici e soprattutto in asili e scuole. Chi l’ha attuato si dichiara soddisfatto di aver così ammortizzato costi talvolta elevati.

photo credit: aziendadelcarmine via photopin cc