Tentare non nuoce. Alcune aziende – soprattutto in occasione del lancio di nuovi prodotti – attuano una strategia di marketing molto diffusa negli Stati Uniti. Consiste nel realizzare concorsi a premio che non prevedono alcun costo per il partecipante. Purtroppo in Italia c’è ancora una certa reticenza nei confronti di tali iniziative, mal pubblicizzate e talvolta promosse con e-mail che finiscono nella posta indesiderata. E’ pur vero che esistono anche siti Internet specializzati, in cui sono esposti i diversi concorsi. Naturalmente occorre sempre verificare che la partecipazione non comporti alcun onere e non sia condizionata all’acquisto di qualche prodotto.

Quasi mai le iniziative di questo tipo risultano complesse: per esempio richiedono soltanto la visione di un filmato e la compilazione di un form di partecipazione oppure la risposta a una serie di quesiti. Ci sono premi “instant win”, cioè immediati, oppure estrazioni finali fra tutti i partecipanti. Non si pensi che le vincite siano di poco valore: in alcuni casi si tratta di auto, computer, buoni acquisto, carte regalo, punti omaggio, nonché oggetti vari o addirittura viaggi.

I soggetti promotori sono soprattutto società specializzate, il cui scopo è raccogliere contatti cosiddetti qualificati. Occorre naturalmente registrarsi: quindi chi desidera non svelare la propria identità o altri dati personali si astenga dal parteciparvi. Chi ha tempo e non ha segreti valuti invece questa possibilità, ovviamente dopo aver ben studiato regolamenti e condizioni. Anche questo è un modo per risparmiare, sebbene indiretto.

photo credit: Micky.! via photopin cc