In che ambito trovare una tutela del proprio patrimonio? Dove poter ricercare una limitazione alla propria responsabilità per le obbligazioni contratte, perché consentita dalla legge o perché scaturisce da contratti stipulati per differenti finalità ? Tra gli esempi classici che hanno effetti di protezione patrimoniale ci sono il “beneficio di inventario” (in caso di eredità) e il cosiddetto Fondo patrimoniale. Ecco di che cosa si tratta.

1)EFFETTI DEL BENEFICIO DI INVENTARIO (art. 490 codice civile),

Gli effetti del beneficio di inventario sono consequenziali all’accettazione dell’eredità appunto “con beneficio di inventario”. L’accettazione con beneficio di inventario è procedimento che ricorre quando un erede non voglia confondere il proprio patrimonio con quello del defunto (confusione che sarebbe automatica se non si attuasse questa procedura). Il caso classico di un patrimonio (del defunto) che l’erede sospetta o  abbia la certezza possa essere inficiato da situazioni debitorie anche superiori al patrimonio stesso, con effetti tali da pregiudicare il patrimonio personale dell’erede. Con questa procedura, invece, il chiamato all’eredità ottiene l’effetto che le pretese creditorie possano trovare soddisfazione limitatamente al solo patrimonio del defunto.

2)ESECUZIONE SUI BENI E SUI FRUTTI DEL FONDO PATRIMONIALE (art. 170 codice civile).

Il Fondo patrimoniale è un istituto di diritto familiare che consente a due coniugi di destinare ad un fondo separato (il Fondo patrimoniale) determinati beni (immobili, mobili registrati e titoli di credito) e i loro frutti, con la finalità di far fronte ai bisogni della famiglia. In tale contesto, l’effetto protettivo sui beni del fondo (e sui loro frutti) scaturisce se un soggetto vanti una pretesa creditoria che derivi da obbligazioni contratte, da uno o entrambi i coniugi, non preordinate a soddisfare i bisogni della famiglia. In altre parole: solo i creditori che hanno maturato ragioni creditorie nate per soddisfare i bisogni della famiglia possono agire sui beni del fondo. (2-continua)

photo credit: pasukaru76 via photopin cc