Borse: movimenti, novità e consigli di acquisto. 

Protagonisti gli Usa su ogni fronte, sia economico sia finanziario. E così l’Europa è andata ieri in secondo piano, sebbene caratterizzata da segni verdi in tutte le maggiori piazze borsistiche (Ftse Mib +0,83%). La notizia del giorno è venuta però da oltre Oceano. Il Pil statunitense è cresciuto al tasso annuo del 4,1% nel terzo trimestre e la notizia ha superato le più rosee aspettative. Dopo un lungo periodo di stasi, sembrerebbe proprio che il motore degli States si sia rimesso a girare a pieno regime. Le previsioni erano per un incremento dal 2,8 al 3,2%, ben sotto il risultato annunciato poche ore fa. Wall Street ha festeggiato e il maggiore scatto è stato registrato dal Nasdaq Composite, che ieri in poco tempo è salito di oltre l’1% per chiudere a +1,15%.

L’AZIONE DEL GIORNO

Tutto questo si riflette positivamente su vari titoli, ma colloca ai vertici Caterpillar (quotata al Nyse con sigla CAT), cui va il riconoscimento di azione del giorno (+1,59%). La società, leader nel settore delle macchine movimento terra, ha un business strettamente legato al Pil Usa, oltre che mondiale. E’ pur vero che sta soffrendo per due problemi: il calo del comparto commodities provoca meno ordini, perché le società estrattive vedono calare gli utili; inoltre incontra alcune difficoltà in Cina. La messa a punto però di modelli rivoluzionari, del tutto automatici (e che quindi non richiedono la guida da parte di un conducente), costituirà certamente una spinta nei prossimi mesi per le vendite.

E’ da comprare? Caterpillar continua a macinare utili, ma ciò non accontenta gli analisti specializzati sul titolo. Che lo vedono allineato ai trend di mercato e a quelli specifici del settore escavatori. Il target attuale è di circa 90 dollari, poco sopra la quotazione di ieri di 88,93 $. Margini quindi modestissimi di crescita. Qualcuno fa però notare che, se l’economia Usa dovesse proseguire nella corsa evidenziata nell’ultimo trimestre, proprio Caterpillar sarebbe uno dei titoli con maggiori prospettive di rimbalzo. Reduce da una fase di movimenti ciclici, nel caso rompesse i 90,3 dollari  potrebbe puntare verso i 100.

Trend rialzista con elevata volatilitàSupporti chiave: 86,6 e 82,1 $ – Resistenza chiave: 90,3

L’ETC DEL GIORNO 

E’ lo zinco a muovere il mercato delle materie prime ed evidentemente se ne avvantaggia l’Etfs a leva (Isin JE00B2NFTY25) che chiude la giornata con un +4,84% (a 4,98 euro), mentre quello a replica lineare (Isin GB00B15KY872) sale del 2,59% (a 4,75 euro). Lo zinco si sta muovendo positivamente da alcune sedute e potrebbe proseguire al rialzo, sull’onda delle notizie favorevoli giunte dall’economia americana, sebbene si trovi vicino a livelli grafici non facili da superare.