Movimenti, novità e consigli di acquisto sul mercato degli strumenti finanziari quotati.

Anche le valute (nella foto i 20 dollari australiani) sono presenti nel diversificato panorama degli strumenti finanziari quotati in Borsa. Ciò avviene tramite i cosiddetti Etn (Exchange Traded Notes), emessi da una “società veicolo” – creata ad hoc – che replicano il cambio fra due divise. Gli Etn consentono agli investitori di avere un’esposizione simile a quella che si otterrebbe gestendo una posizione “lunga” (quindi al rialzo) su una delle due valuta e “corta” (cioè al ribasso) sull’altra. Sul mercato ETFplus di Borsa Italiana sono quotati vari Etn che replicano la performance della strategia sulle valute, con in più una leva finanziaria, cioè un moltiplicatore del rendimento, che è fisso di 3 volte. Da qui la presenza nella dizione identificativa della sigla “3x”.

OGGI SI VA “LUNGO” SULL’EURO

Il rafforzamento della moneta unica è un problema strutturale dell’economia europea, ma è anche un’occasione per chi sa sfruttarla dal punto di vista finanziario. Lo dimostra il fatto che oggi in vetta alla classifica dei migliori rendimenti di Etn ed Etc si collocano due prodotti riferiti appunto alle valute. In entrambi i casi vedono andare “lungo” l’euro, rispettivamente contro dollaro australiano e dollaro canadese. Sono certamente strumenti complessi, consigliabili a chi ha una buona conoscenza in materia, anche perché la presenza della leva li porta a essere assai reattivi. Allo stesso tempo però consentono di operare sulle valute senza dover utilizzare prodotti più complessi e professionali.

CONTRO IL DOLLARO AUSTRALIANO

Nel primo caso si tratta dell’Etfs “3x” Short Aud Long Eur (Isin JE00B3RXT940), oggi in rialzo del 2,92%. Come funziona? Rappresenta la posizione di un investitore che ottenga un finanziamento overnight in dollari australiani (AUD), su cui paga i relativi interessi (con una scelta ribassista) e che investa il relativo importo in un deposito overnight in EUR su cui riceve i corrispondenti interessi (sul quale si ha una scelta rialzista). Il capitale impiegato è inoltre remunerato giornalmente al tasso Eonia-0,5% (non può essere comunque negativo). Tali posizioni sono chiuse e riaperte giornalmente. Ieri, a livello di cambi fra Eur e Aud, si è avuto un rafforzamento del primo dell’1,4% rispetto al secondo.

CONTRO IL DOLLARO CANADESE

In questo caso si tratta dell’Etfs “3x” Short Cad Long Eur (Isin JE00B44MN333), in rialzo del 2,01%. Il funzionamento è identico a quello precedente, con la sola diversità della valuta di riferimento. Il rafforzamento di ieri dell’euro rispetto al dollaro canadese, sul mercato dei cambi, è stato dell’1%.

photo credit: LLudo via photopin cc