Movimenti, novità e consigli di acquisto sul mercato degli strumenti finanziari quotati. 

Ieri, in questa rubrica, si raccomandava, quando si acquista un Etf, di scegliere – in presenza di situazioni di incertezza degli andamenti valutari – quelli cosiddetti hedgiati, cioè con copertura del cambio. Ne esistono alcuni che combinano l’esposizione a un mercato azionario attuando la protezione dalle variazioni del rapporto per esempio euro/dollaro o euro/sterlina a cadenza mensile. Le ultime innovazioni si sono tradotte in Etf con cambio coperto giornalmente, più efficiente in termini di scudo, poiché il rischio è in pratica ridotto a zero.

CANADA, GIAPPONE E GRAN BRETAGNA CON COPERTURA AL 100%

Proprio oggi hanno fatto il loro esordio sul mercato della Borsa di Milano tre nuovi Etf di Ubs, appunto di tipo “hedged”, riferiti alle Borse canadese, giapponese e inglese, mercati interessanti e spesso trascurati dagli investitori italiani.

Il Canada (Isin LU0950673284) fornisce esposizione al relativo indice Msci, con copertura mensile del rischio di cambio Eur/Cad. Il mercato di riferimento include titoli azionari a media e alta capitalizzazione quotati alla Borsa di Toronto. È armonizzato e con dividendi capitalizzati.

Il Giappone (Isin LU0950672476) fornisce esposizione al relativo indice Msci TR, con copertura mensile del rischio cambio Eur/Jpy. Il mercato di riferimento riguarda titoli a media e alta capitalizzazione quotati alla Borsa di Tokyo. È armonizzato e con dividendi capitalizzati.

Il Gran Bretagna (Isin LU0950671239) fornisce esposizione al relativo indice Msci UK Tr, con copertura mensile del cambio Eur/Gbp. Il mercato di riferimento riguarda titoli a media e alta capitalizzazione quotati alla Borsa di Londra. È armonizzato e con dividendi capitalizzati.

photo credit: money pictures via photopin cc