Movimenti, novità e consigli di acquisto sul mercato degli strumenti finanziari quotati.

Tutti relativi al settore agricolo gli Etc che oggi hanno primeggiato sulla piazza di Milano. Con il grano protagonista assoluto, nelle sue varie configurazioni di prodotto: Etfs Daily Leveraged Corn (a leva), Etfs Corn ed Etfs Eur Daily Hedged Corn (con copertura del cambio euro/dollaro). In realtà si tratta di un rimbalzo, dopo mesi di continui cali. Prendiamo a riferimento l’Etfs Corn, cioè l’Etc a replica lineare. Dai massimi di fine luglio 2012 ha fatto segnare un crollo. In realtà quel picco fu anomalo e dovuto alla siccità che colpì molte regioni della Russia, uno dei granai del mondo. In giro di poche sedute i futures balzarono e i prodotti finanziari collegati arrivarono quasi a raddoppiare di prezzo.

ERA INEVITABILE

Negli ultimi giorni le quotazioni erano scese sotto un importante supporto, ma la reazione di oggi testimonia la necessità di un movimento all’insù. Si poteva infatti aprire il varco per successivi crolli. I futures quotati negli Usa hanno invece dato segnali di risveglio. Che trovano una conferma nelle indicazioni di prezzo del grano provenienti da non pochi Paesi, dove l’eccesso di produzione del 2013 potrebbe registrare una prima frenata. Alcuni fattori climatici hanno rallentato la produzione delle culture primaverili e impattano ora sul mercato. La situazione appare comunque sotto controllo e i segnali odierni non sono decisivi per modificare un quadro generale che resta debole.

L’ANALISI GRAFICA

Per l’Etfs Corn, che oggi ha quotato sugli 1,24 euro, un segnale di forza verrà solo dal superamento della resistenza collocata a 1,27 euro, ma una decisiva conferma si realizzerà oltre gli 1,43 euro. La distanza da colmare è notevole e perché ciò avvenga occorrerà probabilmente attendere parecchio tempo.

photo credit: cindy47452 via photopin cc