Dalla Borsa di Milano e da quelle di tutto il mondo un titolo in evidenza.

L’economia statunitense è lontana rispetto a dove la Fed vorrebbe che fosse. L’ha sostenuto il presidente uscente, Ben Bernanke, aggiungendo che i tassi primari d’interesse resteranno bassi ancora a lungo. Wall Street non si è spaventata più di tanto di queste parole e ha cominciato a fare i conti con il Natale che si avvicina. Come sempre, qualcuno si avvantaggerà dalla corsa degli americani a spendere in regali. Nella classifica delle aziende più premiate si collocano Apple, Amazon e Yahoo!. Ecco perché.

TEMPO DELLA MELA

Apple, il cui logo è una mela, ha appena lanciato sul mercato una versione dell’applicazione App Store dedicata allo schermo degli iPad. Per ora è una novità riservata solo agli Usa, ma potrebbe svolgere un ruolo trainante nelle vendite natalizie. L’azione (AAPL al Nasdaq) negli ultimi tempi è sembrata piuttosto apatica, sebbene da luglio a metà ottobre abbia corso parecchio. Una fase di stabilizzazione dei corsi ci stava. Alcuni analisti ritengono che l’iPad sarà uno dei regali più gettonati negli acquisti. Quindi vedono positivamente il titolo per le prossime settimane.

E-SHOPPING

Inevitabilmente Natale è il periodo più propizio per gli acquisti effettuati mediate il commercio elettronico. Ogni altro commento sarebbe inutile. Il titolo Amazon (AMZN al Nasdaq) si avvantaggerà di un trend al rialzo e gli analisti lo collocano a 400 dollari per fine anno, contro gli attuali 367 dollari. Certamente l’allungo degli ultimi mesi è stato rilevante, ma l’impostazione grafica è favorevole e la spinta da business non sarà trascurabile.

PUBBLICITA’ E SORPRESE 

Su Yahoo!, società fornitrice di servizi Internet, quotata al Nasdaq (YHOO), l’impatto positivo è di ordine pubblicitario. La situazione ancora incerta dell’economia sta rallentando le pianificazioni, ma questo ritardo avvantaggia proprio il mondo Web, più veloce nell’adeguarsi alle necessità degli investitori. Inoltre si nota una certa agitazione attorno a Yahoo per possibili nuove forme di collaborazione commerciale che sarebbero prossime a essere annunciate. L’azione ha corso molto negli ultimi giorni, con un veloce recupero oltre i 35 dollari. La spinta potrebbe proseguire fino a Natale e forse anche oltre.

photo credit: wallyg via photopin cc