Stranezze delle quotazioni di Borsa. Protagonista di un venerdì molto positivo per il listino milanese, dopo un giovedì nero (il che è già motivo di incertezza) è stata Buzzi Unicem (+5,6% a 11,85 euro), sull’onda della raccomandazione overweight (sovrappesare in portafoglio) degli analisti di Morgan Stanley , con un prezzo di riferimento salito da 13,75 a 15,25 euro (nella foto un impianto americano nel Wisconsin del gruppo cementiero italiano). Proprio nei giorni scorsi quelli di Mediobanca davano invece un giudizio “neutral” (neutrale), abbassando l’obiettivo di prezzo a 14,8 euro. E’ vero che la differenza fra le due indicazioni appare minima, ma altre valutazioni di differenti banche sono contrastanti.

BUON SEGNALE SE SUPERA 12,2 EURO. ECCO PERCHE’

Il rialzo messo a segno dal titolo Buzzi Unicem nell’ultimo periodo, da metà a fine novembre, ha trovato un freno nelle ultime sedute, ma il rimbalzo di venerdì scorso 5 dicembre riporta il titolo vicino alla media mobile a 200, che aveva già toccato il 27 novembre. Oggi lunedì 8 dicembre il titolo è scambiato nelle prime ore di contrattazione vicinissimo ai 12 euro. Decisivo è proprio il riferimento alla media mobile: se Buzzi Unicem supererà i 12,2 euro, forandola, si avrà un buon segnale di forza, che potrebbe realmente spingerlo verso gli obiettivi prima indicati. Ciò avverrà con fasi alterne, tipiche di quest’azione da maggio in poi, ma il trend – se confermato nella settimana entrante – potrebbe trasformarsi in un piccolo rally di fine anno.

photo credit: MKE_railscenes via photopin cc