Nell settore delle commodities (materie prime) è proseguito il risveglio dell’oro, in realtà sotto forma di aziende minerarie. Ne ha risentito oggi positivamente (+3%) l’Etf Etfx Daxglobal Gold Miners Fund (Isin IE00B3CNHG25); si riferisce a un indice che riflette l’andamento a livello mondiale delle società quotate in Borsa attive nell’estrazione di questo prezioso. Negoziato in euro, ha come valuta di denominazione il dollaro Usa e quindi soffre i movimenti di tale valuta.

DA INIZIO ANNO L’ETF “MINERARIO” HA FATTO +15,6%

La sua quotazione resta certamente lontana dai massimi dell’ultimo anno (performance sui 12 mesi: -46,9%), ma da inizio 2014 ha registrato un trend positivo (+15,6%), grazie al risveglio dell’oro, che resta comunque su livelli non ancora convincenti (1254 $ l’oncia), sebbene ai massimi degli ultimi trenta giorni.

photo credit: rocbolt via photopin cc