Il mercato continua a crescere, malgrado analisti ed esperti esprimano dubbi su una corsa così solida e duratura. Oggi le Borse europee non hanno dimostrato incertezze. Lo conferma la generalizzata tendenza al rialzo di tutti i maggiori titoli dell’Eurostoxx 50, indice top dell’area, dove i segni verdi hanno avuto il sopravvento, senza però alcun titolo preponderante sugli altri. Tanto ottimismo è dovuto alla Banca Mondiale, che ha rivisto in positivo le stime sulla crescita globale, prevista in rafforzamento già quest’anno: dal 2,4% del 2013 si passerebbe al 3,2% nel 2014, al 3,4% nel 2015 e al 3,5% nel 2016. Una buona notizia davvero, perché l’economia ha bisogno di trend in progresso, ma regolari e duraturi.

A PIAZZA AFFARI FINMECCANICA LASCIA INDIETRO TUTTI

Sul nostro Ftse Mib (+1,6%) Finmeccanica ha tagliato il traguardo di fine giornata con un vero exploit (+8,2%): gli analisti ritengono che lo strappo dipenda dalle dichiarazioni dei vertici di Airbus (nella foto l’A380), favorevoli a una razionalizzazione del settore dell’aerospazio, che potrebbe voler dire l’ok a possibili acquisti di controllate del gruppo italiano. In realtà la spinta potrebbe venire anche da investitori stranieri, interessati a ben altri movimenti nel settore della difesa. Se Finmeccanica correrà pure nei prossimi giorni la seconda ipotesi troverà consistenti riprove.

ZUCCHI CONFERMA E HI REAL SI IMPENNA

Come sempre è però sul fronte delle minori capitalizzazioni che si trovano le sorprese più piacevoli: se Zucchi ripete le prodezze di ieri   (oggi +16,7%), la vera “bravata” la compie Hi Real (+21,4%), quotata all’AIM Italia, società che investe nel settore immobiliare e alberghiero. Una realtà che si distingue dai fondi immobiliari e dai cosiddetti Reits (Real Estate Investment Trust) per il fatto che coniuga la componente immobiliare con quella della gestione operativa e finanziaria degli asset in portafoglio. Su richiesta dell’agenzia stampa Reuters, Hi Real ha sostenuto di non essere a conoscenza di informazioni tali da giustificare il forte incremento del titolo.

LISTINI USA SCATENATI

Se l’Europa galoppa, Wall Street non è da meno: in serata l’S&P 500 cresce dello 0,5% e il Nasdaq dello 0,7%. Una curiosità di cui non tutti non sono a conoscenza: oggi (ma ciò avviene spesso) ci sono titoli che rimbalzano anche di oltre il 100%. Un esempio? Chelsea Therapeutics International Ltd scatta del 113%. Dynavox invece si limita al +50,5% e Datalink al +27,3%. Si tratta prevalentemente di società attive nei settori della tecnologia e medicale, dove le notizie su nuovi prodotti hanno un effetto dirompente sulle quotazioni delle aziende interessate. Ecco perché non pochi investitori guardano a Wall Street come al solo mercato borsistico su cui puntare.

photo credit: СмdяСояd via photopin cc