E’ rimasto tonico anche venerdì il titolo World Duty Free (WDF), attività di Autogrill separata e quotata dallo scorso autunno, tornato ad avvicinarsi alla soglia degli 11 euro, massimi di sempre che non vede da metà gennaio. Dal punto di vista del business, ci aspettiamo un trend di crescita dei ricavi. Le recenti revisioni al rialzo della crescita mondiale per il 2014 da parte degli organismi internazionali (come il Fondo Monetario Internazionale, FMI)  farebbero pensare a un aumento del traffico di passeggeri negli aeroporti, nelle stazioni ferroviarie e sulle autostrade, che per WDF si tradurrebbero in maggiori ricavi. Non dimentichiamoci poi dei mondiali di calcio, che si svolgeranno in Brasile e che potrebbero generare maggiori introiti.

RISCHIO AMERICA, SFIDA CINA

Questo scenario potrebbe essere rivisto nel caso in cui i recenti dati deludenti arrivati dagli Usa dovessero perdurare nei prossimi mesi. Il Nord America rimane un’area geografica dove l’azienda rimane molto esposta e l’impatto sui ricavi potrebbe essere rilevante. Anche le difficoltà che sta attraversando attualmente l’India creano qualche incertezza. La sfida per WDF rimane quella di espandersi verso mercati con bacini di utenza molto ampi, come la Cina. Esperimento, questo,  portato avanti negli ultimi anni da Starbucks. La penetrazione in quelle aree rimane ostacolata per ora dalle differenti culture che contraddistinguono l’Oriente rispetto all’Occidente.

DOVE PUO’ ARRIVARE NEL 2014

Dal punto di vista tecnico, il superamento degli 11 euro potrebbe gettare le basi per un allungo verso 12 euro nell’arco di sole poche settimane. Un target price (prezzo obiettivo) per il 2014 potrebbe essere verso i 15 euro. Attenzione al cedimento di area 9,80 euro che potrebbe portare a un’estensione della flessione sino a 9 – 8,90 euro. Solo al di sotto di questo livello lo scenario diverrebbe incerto con possibilità di tornare a vedere i minimi della quotazioni a 7,50 euro.

VINCENZO LONGO – Market strategist IG Italia

Per ulteriori approfondimenti: http://www.ig.com/it/news-e-analisi-di-mercato