Guadagnare in un anno il 12,6%, di cui il 6,6% sotto forma di cedola e il resto come 
rivalutazione del titolo in Borsa. E’ la possibilità delineata da Stefano Bezzato e Vincent Gilles, analisti di Credit Suisse, che 
hanno esaminato il titolo Snam e ne hanno stimato il prezzo obiettivo a 4,10 
euro per azione per i prossimi 12 mesi. Secondo loro Snam appare sottovalutata
 rispetto ai concorrenti europei di settore: in particolare il rapporto prezzo
/utili di Snam previsto dagli analisti del Credit Suisse per il 2014 si attesta 
a 13,3 contro il 14,6 della media di categoria e il rapporto enterprise value
(EV)/Ebitda (margine operativo lordo) si posiziona a 9,7 contro il 10,2 della 
media dei concorrenti.

La società dovrebbe riuscire a
riprendere la corsa al rialzo dei margini lordi (Ebitda) dopo la battuta di arresto
dell’esercizio di quest’anno: è previsto un aumento dell’1,3% nel 2014 e del
 3,3% nel 2015. I due analisti del Credit Suisse, stimano inoltre un dividendo 
per azione di 0,25 euro, invariato rispetto a quello distribuito quest’anno, e
che equivale al 6,6% del valore corrente di Borsa del titolo.