Per  Banca Imi, il titolo Gtech (ex Lottomatica) vale 27,50 euro per azione,circa il 30%  in più della sua attuale quotazione in Piazza Affari. In base ad alcune indiscrezioni, il gruppo Gtech – leader internazionale nel mercato regolamentato dei giochi sia come operatore commerciale che come fornitore di tecnologia (lotterie, concorsi, scommesse, gaming machines, ecc) – starebbe lavorando con un pool di banche per gestire la sostenibilità del debito e programmare una ottimizzazione del rifinanziamento.

Il piano dovrebbe prevedere:

1) creare un articolato programma di emissioni obbligazionarie flessibili per consentire al gruppo di partecipare e vincere prossime importanti aste internazionali (in primis la privatizzazione delle lotterie in Turchia che potrebbero richiedere fino a 2 miliardi di dollari di investimento;

2) riacquistare una parte del debito obbligazionario ibrido da 750 milioni di euro che paga una cedola dell’8,25%;

3) incrementare l’esposizione all’area dollaro Usa attraverso un incremento del cash flow derivante dalle attività degli Usa;

4) completare il programma di investimento previsto per il primo semestre 2014.

Per Luca Bacoccoli, dell’Equity research di Banca Imi,  il rapporto prezzo /utili (p/e) dovrebbe scendere dal 17,69 del 2013 al 14,56 del prossimo anno. Da segnalare, infine, che il titolo Gtech paga un dividendo annuo del 3,4%.

photo credit: Barabeke via photopin cc