E’ cresciuta di oltre il 50% da inizio anno ma, valutazione  importante per gli investitori, può crescere ancora di circa il 16% nei prossimi 12 mesi. Si tratta di Astaldi, società italiana attiva a livello internazionale nel settore delle costruzioni, quotata alla Borsa di Milano. Secondo uno studio di Bruno Permutti di Banca Imi, è da comprare (buy) con un prezzo obiettivo di 9 euro per azione.

L’’analista ha preso in esame  la recente emissione obbligazionaria di Astaldi da 500 milioni di euro, scadenza 2020, che paga il 7,1% l’anno. Il monte interesse per i debiti del gruppo, che in media finora si attestavano al 5,5%, tenderà a salire. Ma è altrettanto vero, secondo l’analisi, che la scelta ha due aspetti molto positivi. In primis è la conferma delle risorse necessarie per il piano d’ investimenti della società; in secondo luogo, permette ad Astaldi di essere meno dipendente dal credito bancario per i prossimi anni. La società, dopo un aumento degli utili del 9,2% atteso per quest’anno, dovrebbe riuscire ad incrementare i profitti annui del 24% nel 2014 facendo scendere il rapporto prezzo/utili (p/e) al 7,43. Da considerare, inoltre, che il titolo Astaldi ha distribuito un dividendo di 0,17 euro, pari al 2,2%.

photo credit: CameliaTWU via photopin cc