Shire Pharmceuticals ha una capitalizzazione di Borsa di 15,3 miliardi di sterline (cioè oltre 18,5 miliardi di euro), è già cresciuta da inizio anno di oltre il 45% ma ha ancora un potenziale di rialzo nei prossimi 12 mesi di un ulteriore 17%. Queste previisioni sono formulate da Liav Abraham, Nirav Jhaveri, e Andrew Baum, analisti di Citi, che hanno giudicato il titolo da comprare (buy) con un prezzo obiettivo a 32 sterline, il 19,4% in più di quanto scambi attualmente in Borsa.

EFFETTO VIROPHARMA

L’azienda farmaceutica britannica  ha annunciato tre settimane fa l’acquisizione della società biotech americana ViroPharma per 4,2 miliardi di dollari in contanti: l’acquisizione di ViroPharma dovrebbe spingere la crescita dei ricavi di Shire sia nel breve che nel lungo termine con sinergie annue stimate intorno ai 150 milioni di dollari Usa entro il 2015. L’acquisizione di ViroPharma è peraltro coerente con l’obiettivo strategico del gruppo Shire di rafforzare il portafoglio dei trattamenti per le malattie rare. I tre analisti di Citi, stimano che il  tasso annuo di crescita composto, nei prossimi 5 anni possa oscillare tra il +8,4% e il +13,8% per il gruppo Shire contro il +6,0%  e il +9,9% della media dei concorrenti di settore.

photo credit: D.L. via photopin cc