Renault potrebbe dare buone soddisfazioni agli investitori nei prossimi 12 mesi. Secondo Philip Watkins e Avinash Mudhra, analisti di Citi, il titolo è da comprare (buy) con un target price di 76 euro per azione, il 16% in più di quanto sia scambiato oggi sul listino di Parigi. Un rendimento al quale va ad aggiungersi un dividendo che dal 2,5% di quest’ anno dovrebbe salire al 3,2% l’anno prossimo e al 3,6% nel 2015.

Secondo i due analisti il gruppo Renault ha una buona diversificazione globale e ottimizzerà l’accordo commerciale strategico con il produttore giapponese Nissan. I profitti netti, dopo la caduta del 2013, dovrebbero riprendere il cammino della crescita nel 2014 (2,5 miliardi di euro, +123% rispetto al 2013) e nel 2015 (3,4 miliardi di euro). Il rapporto prezzo/utile (p/e) risulterebbe di conseguenza abbattuto dall’attuale 16,7 al 5,2 nel 2015. Il titolo Renault rientra nella cosiddetta Focus List Europe di Citi, un basket di azioni europee selezionate in base a precisi criteri di investimento (leader mondiale nel suo settore, titolo poco volatile ma con una buona crescita, titolo solido con buoni dividendi, titolo di società in fase di ristrutturazione, titolo fortemente sottovalutato rispetto al valore intrinseco stimato dagli analisti di Citi) e che presentano un buon margine di apprezzamento a 12 mesi. Il titolo Renault, in particolare, spicca come titolo in fase di ristrutturazione e sottovalutato rispetto al valore intrinseco.

photo credit: Goxxy via photopin cc