Dopo anni di condizioni di mercato non favorevoli per via dell’austerità dei bilanci statali, gli analisti di Barclays suggeriscono di tornare a puntare su alcune selezionate azioni del settore  europeo delle infrastrutture che da settembre sono finalmente tornate a beneficiare di un miglioramento delle prospettive dell’economia e che mostrano un’accelerazione nella crescita degli utili. Barclays raccomanda questi titoli anche in funzione del ridotto rischio di investimento, alla luce anche delle strategie di allocazione del patrimonio netto che si stanno riconcentrando su investimenti organici e sull’aumento dei dividendi.

Le prime scelte per il 2014 di Barlclays sono:

- Vinci, grazie alla ripresa degli ordinativi di nuove costruzioni e il potenziale rialzo del dividendo (nella foto il famoso tunnel della Croce Rossa realizzato da Vinci Construction a Lione) In particolare, Vinci dovrebbe  beneficiare di: a) recupero negli ordinativi; b) aumento del valore societario e della crescita dei dividendi grazie anche alla dismissione di asset; c) capacità di fare meglio della media dei concorrenti di settore con un prezzo obiettivo di 57 euro per azione (il 16% in più di quanto tratti attualmente sul listino di Parigi).

- Aeroporto di Zurigo (Flughafen Zuerich), alla luce della prevista attuazione di un nuovo quadro tariffario. E’ il nome preferito dagli esperti di Barclays nel settore aeroportuale, e viene valutato 610 franchi svizzeri, il 14% in più del valore attuale di Borsa.

- Atlantia , come player di valore in Europa meridionale. Dovrebbe beneficiare dell’aumento del traffico autostradale in Italia. Il prezzo obiettivo è 19 euro, il 9% in più di quanto valga ora in Piazza Affari (a cui va aggiunto un dividendo del 4,3%).

photo credit: Clement Saunier via photopin cc