Yandex, Kcell, NIS, Mvideo: quattro titoli, sconosciuti alla maggior parte degli investitori, che si sono meritati un premio speciale, uno degli East Capital Awards 2013. Giunti al decimo anno, gli East Capital Awards vengono assegnati alle migliori società dell’universo d’investimento di East Capital, società specializzata nei mercati emergenti e di frontiera. Le categorie comprendono Migliore Crescita (Best Growth), Migliore IPO (Best IPO), Rivelazione dell’anno (Discovery of the Year) e Migliore Corporate Governance.

Gentemoney.it ha voluto verificare per i propri lettori qual è il consenso (media delle valutazioni) degli analisti internazionali su questi titoli per capire se meritano davvero un investimento  per i prossimi 12 mesi. Emerge che tutti e quattro i titoli hanno interessanti potenzialità di guadagno ma che, per il loro profilo di rischio, sono indicati soltanto per gli investitori più abili (e in grado di acquistare titoli nei listini dell’Est Europa) e consci dei pericoli che comporta l’investimento in queste tipologia di società.

YANDEX (Russia, Migliore Crescita)

Yandex è il più grande motore di ricerca in Russia, con una quota di mercato del 62%. La società rappresenta un eccellente esempio di innovazione russa di prima classe, oltre che di imprenditorialità e di ingegneria. Dal 2010 al 2012, Yandex ha raggiunto un tasso ci crescita annuale dei ricavi e dell’EBITDA (margine operativo lordo) pari al 50% e al 42% rispettivamente. Nel secondo trimestre del 2013 la società ha ottenuto risultati stellari con un margine dell’EBITDA del 48.6% e ha incrementato le previsioni di crescita dei ricavi al 34% – 38%. Il prezzo dell’azione Yandex è aumentato del 74.9% da inizio anno, una performance che fa della società una tra le migliori del 2013 della Borsa russa.

KCELL (Kazakistan, Migliore IPO)

E’ il maggiore operatore telefonico mobile del Kazakistan. La società è ben conosciuta per il suo solido management e perché distribuisce uno dei dividendi più alti tra società di telecomunicazione di tutto il mondo. Anche se opera in un ambiente molto concorrenziale e ha subito tagli sia nel numero delle nuove sottoscrizioni sia nelle tariffe di rescissione dei contratti, Kcell è riuscita a mantenere la quota di mercato delle sottoscrizioni al 50% e i suoi profitti intatti. Dalla quotazione, nel dicembre 2012, l’azione ha guadagnato il 67% per gli investitori in dollari.

NIS (Serbia, Rivelazione dell’anno)

Una della maggiori società petrolifere verticalmente integrate dell’Europa del Sud-Est. La società si è sottoposta a una trasformazione importante in seguito alla privatizzazione avvenuta nel 2008. La modernizzazione, l’introduzione di nuove tecnologie e il miglioramento dei processi aziendali hanno aiutato a ribaltare le enormi perdite in grandi profitti, con entrate nette vicine a 500 milioni di dollari nel 2012. Allo stesso tempo, NIS ha intrapreso un importante passo avanti in termini di corporale governante, migliorando la comunicazione e la trasparenza nei confronti degli azionisti di minoranza e introducendo una chiara politica dei dividendi.

M.VIDEO (Russia, Migliore corporate governance)

E’ la maggiore catena russa di vendita al dettaglio di materiale elettronico, in termini di ricavi. Con pratiche di corporate governance vicine agli standard internazionali, M.video ha dimostrato il preciso obiettivo di creare valore per tutti gli azionisti. Questo include il rispetto dei diritti degli azionisti di minoranza, una politica dei dividendi stabile e trasparente e un approccio aperto alla comunicazione con gli azionisti esterni. Il management di M.video e un consiglio di amministrazione professionale, composto principalmente da membri indipendenti, ha sviluppato con successo le operazioni di M.video, che al momento includono 316 negozi monomarca in 140 città russe.

QUALITA’ PER CHI AMA IL RISCHIO
Borsa

prezzo

valuta

prezzo obiettivo

rendimento dividendo

rialzo potenziale

potenziale totale

YandexNasdaq

36,09

Usd

42,16

0%

16,8%

16,8%

KcellLondra

17,18

Usd

18,76

6,2%

9,2%

15,4%

NISBelgrado

859

dinaro Serbia

1089,5

8,83%

26,8%

35,7%

M.videoMosca

280,99

rubli

342,7

4,91%

22,0%

26,9%

photo credit: rogiro via photopin cc