La banca svizzera Ubs ha aumentato il giudizio sul titolo Aberdeen, la società di gestione del risparmio (asset manager) britannica che capitalizza in Borsa 5,3 miliardi di sterline (6,2 miliardi di euro). Il titolo, quotato alla Borsa di Londra, è già salito molto: valeva  348 pence il 28 agosto scorso, ha chiuso a 459,10 venerdì 25 ottobre. Ma secondo Ubs può salire ancora. Lo specialista Arnaud Giblat apprezza nel suo rapporto la decisione del management  di ampliare il raggio d’azione della società – attualmente molto focalizzata (e con ottime performance con i propri fondi specializzati) sui mercati emergenti, sull’area Asia Pacific e sull’azionario globale – soprattutto nell’azionario Europa. Il prezzo obiettivo (target price) è stato alzato a 490 pence (il 7% in più rispetto all’attuale quotazione), anche in considerazione della conferma delle trattative per rilevare Scottish Widows Investment Partnership (SWIP).

DIVIDENDI IN CRESCITA

L’analisi di Ubs permette poi di stimare l’evoluzione dei dividendi futuri in base ai flussi di cassa previsti nei prossimi anni: in base a queste stime, il rendimento da dividendo (dividend yield), che quest’anno è del 3,6%, dovrebbe salire al 4,1% l’anno prossimo, al 4,6% nel 2015, al 5,1% ne2016 e al 5,5% nel 2017. Nonostante questi dividendi annui progressivamente più generosi, la posizione finanziaria netta del gruppo Aberdeen dovrebbe crescere da 168 milioni di sterline di quest’anno fino a 904 milioni di sterline a fine 2017.

photo credit: Christian Beasley via photopin cc